Come Preparare lo Zaino per la Montagna

Cosa c’è di meglio, dopo una dura settimana di lavoro, che decidere di partire per un’escursione in montagna e ritemprare in questo modo corpo e spirito? Spesso il problema principale, soprattutto per i meno esperti, consiste nel preparare lo zaino. Posto che, le scelte giuste sono sempre quelle personali e frutto dell’esperienza che si acquisisce attraverso il tempo, bisogna tenere presente due elementi essenziali: il comfort e la sicurezza. Vi darò allora alcuni consigli su come affrontare un’escursione avendo con se tutto il necessario per ritornare a casa soddisfatti della giornata trascorsa.

Assicurati di avere a portata di mano: felpe, asciugamani, calzini, cerotti, impermeabile, giacca a vento, cibo, acqua, macchina fotografica, medicinali.

Una delle caratteristiche principali delle escursioni in montagna è che ci si potrebbe trovare, nel giro di poco tempo, a dover fronteggiare condizioni climatiche differenti: non sarebbe strano partire accompagnati da un sole splendente e ritrovarsi all’improvviso sotto un’acquazzone e a temperature piuttosto basse.

Ovviamente, alcuni elementi fondamentali sono dell’ acqua e del cibo per uno spuntino: senza carburante non si procede e solitamente le passeggiate sono piuttosto lunghe (si badi bene che si tratta però di spuntini, non è infatti raccomandabile appesantirsi troppo). Infine, ma non meno importante, la macchina fotografica che ci permetterà di immortalare paesaggi e momenti particolari della nostra giornata.

Per quanto riguarda l’abbigliamento è quindi opportuno portare con se: due magliette sottili di cui una a contatto con la pelle e l’altra nello zaino, una felpa di medio spessore ed un pile molto più pesante. Personalmente sconsiglio di indossare magliette di cotone o di lana poiché, si impregnano frequentemente di sudore e non asciugano facilmente. Risulta essere importante ricordarsi di portare un cappellino con visiera, una giacca antivento, un impermeabile di quelli che occupano poco spazio e un paio di occhiali da sole. In alcuni tratti, durante la passeggiata, potrebbe essere necessario attraversare dei piccoli ruscelli per questo raccomando di infilare nello zaino anche un’asciugamani asciutta ed un paio di calzini di riserva. Chiaramente per portare tutto è necessario scegliere uno zaino di capienza adeguata. Bisogna infatti ricordare che sul mercato si trovano anche zaini da trail running, relativamente ai quali è possibile leggere la guida di Alessandro Gini, che sono molto leggeri, ma poco capienti.

Se ci troviamo davanti ad una delle prime passeggiate o abbiamo da poco comprato le scarpe da trekking, consiglio di portare con se dei cerotti che ci aiuteranno nel caso in cui gli scarponi dovessero provocarci qualche vescica o piccolo taglietto ai piedi. Indispensabile è ricordarsi di portare eventuali medicine nel caso in cui soffrissimo di patologie particolari.
Non dimenticare mai, Avere a portata di mano delle barrette energetiche nel caso in cui la stanchezza ci sorprendesse durante il cammino.